an image

Le coordinate pedagogiche e didattiche e didattiche di riferimento sono state elaborate nell'ambito di Philosophy for Children, progetto educativo creato alla metà degli anni 70 da Matthew Lipman (1922-2010)


La Philosophy for Children dispone di un curricolo ben strutturato, validato da una sperimentazione ormai pluridecennale, diffuso e riconosciuto a livello internazionale (centri che sperimentano e sviluppano il curricolo della Philosophy for Children hanno sede in oltre 60 Paesi , la Division of Philosophy for Children è la comunità di ricerca: non si fa ricerca filosofica da soli, ma si indaga con altri attraverso la discussione critico-argomentativa che consente di co-costruire percorsi di indagine sulle dimensioni filosofiche dell'esperienza di bambini, adoloscenti, adulti.

Si tratta di un processo che non può essere direzionato, ma solo facilitato da un formatore che abbia acquisito specifiche conoscenze e competenze psico-pedagogiche, filosofiche e didattiche.

Le coordinate pedagogiche e didattiche di riferimento sono state elaborate nell'ambito di Philosophy for Children, progetto educativo creato da Matthew Lipman (1922-2010) e diffuso in tutto il mondo.

La Philosophy for Children dispone di un curricolo ben strutturato, validatoda una sperimentazione ormai pluridecennale, diffuso e riconossciuto a livello internazionale (centri che sperimentano e sviluppano il curricolo della philosophy for Children hanno sede in oltre 60 paesie, dalla fine degli anni '90, la Division of Philosophy dell'UNESCO sostiene il programma)

Il setting educativo della Philosophy for Children è la comunità di ricerca: non si fa ricerca filosofica da soli, ma si indaga con altri attraverso la discussione critico - argomentativa che consente di co-costruire percorsi di indagine sulle dimensioni filosofiche dell'esperienza di babini, adolescenti e adulti.

Si tratta di un processo che non può essere direzionato, ma solo facilitato da un formatore che abbia acquisito specifiche conoscenze e competenze psico-pedagogiche, filosofiche e didattiche.





Il corso è riconosciuto ai fini dell'utilizzo del buono della carta del docente (legge 107/2015)